Sport
Secondo match consecutivo in casa per la Fermana: domenica al Recchioni arriva il Celano

I canarini e i marsicani stazionano al nono e al decimo posto di una classifica comunque ancora incerta. La sestultima posizione che significherebbe playout non è infatti tanto lontana. Ecco che il confronto tra Fermana e Celano assumerà quindi i contorni di una calda sfida salvezza.

Secondo match consecutivo in casa per la Fermana: domenica al Recchioni arriva il Celano

Fermana 31, Celano 30 con Fano, sestultimo, a 28. In mezzo Civitanovese ed Agnonese a 29. Ergo tranquillità ancora da conquistare per i gialloblù, comunque molto più sereni dopo aver inanellato un discreto filotto di partite utili. Domenica nelle Marche è atteso un Celano rognoso e assolutamente rispettabile e che, numeri alla mano, merita la massima considerazione. I marsicani in 12 trasferte non hanno sì mai vinto, ma soltanto in 3 occasioni hanno vestito i panni della vittima sacrificale. Questo significa quindi che sono stati ben 9 i pareggi esterni, alcuni dei quali molto prestigiosi vedi Pesaro, Giulianova e Ancona. Con solamente 17 gol incassati poi, gli abruzzesi sono la seconda miglior difesa proprio dopo quella dorica. Statistica che non può far felice la Fermana, sollevata se non altro dal fatto che di quelle 17 reti, ben 12 sono state subite lontano dalle mura amiche. Indi per cui i canarini avranno sicuramente le loro buone opportunità per far male, a patto che il gioco macinato sia più fluido e più continuo nell’arco dei 90 minuti rispetto alle ultime apparizioni al Recchioni.
La retroguardia biancazzurra si fonda su due perni che sono il portiere Bartoletti e il centrale Fuschi. Bartoletti è un over ed è cosa atipica per una squadra di Serie D che solitamente piazza tra i pali un giovane. Classe 1984, l’estremo difensore vanta alcune presenze tra C e B con le maglie di Pescara e Samb. Fuschi è invece un difensore solido, forte fisicamente, che eccelle nel gioco aereo. La mediana si basa sulla sostanza di Granaiola, 24enne cresciuto nelle giovanili dell’Empoli e sulla qualità dell’ex Bolzan, per il quale non occorrono presentazioni, che è però in dubbio per un acciacco fisico. In attacco invece agirà Aquaro, uno dei bomber più prolifici di tutta la categoria e già autore quest’anno di 12 segnature. Sicuramente un osso duro per il duo Marini-Labriola.
Nel resto della 24esima del Girone F di Serie D sono in programma altre due interessanti partite che riguardano la lotta per evitare i playout: Fano-Civitanovese e Recanatese-Agnonese, oltre a Isernia-Angolana che a 18 e 15 punti sono comunque ben lontane dalle altre e possono ambire al massimo ad evitare la retrocessione diretta.

 

Letture:8211
Data pubblicazione : 21/02/2014 11:56
Scritto da : Lorenzo Attorresi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications