Sport
Fermo, Pallacanestro Serie D: per l’Asd Fermo Basket, stasera a Fermignano il via alle semifinali Play Off. Squadra in campo per il salto in Serie C a soli tre anni dalla nascita del sodalizio

Non saremo ancora ai livelli di una Porto San Giorgio che fu o, ancora meno, di una Montegranaro che è stata e che è, ma il “folle” progetto ideato da Marco Marilungo e Maria Principini ed iniziato due anni fa qui a Fermo in collaborazione con Marco Marinangeli, sta dando i suoi frutti. Stasera infatti, la Prima Squadra (Serie D) disputa a Fermignano gara 1 della semifinale Play Off per il salto di categoria. Pronostico chiuso? Forse, ma mai dire mai. E nel frattempo, le “Sgalosce” (Under 13 Femminile) vincono la Coppa Marche con un turno di anticipo sulla fine del campionato.

Fermo, Pallacanestro Serie D: per l’Asd Fermo Basket, stasera a Fermignano  il via alle semifinali Play Off. Squadra in campo per il salto in Serie C a soli tre anni dalla nascita del sodalizio

Tutti uniti, consapevoli da una incontrovertibile realtà: la Asd Fermo Basket è una grande squadra. Tutti per uno ed uno per tutti, da stasera come non mai, per realizzare quella che da più parti verrebbe definita come un’autentica impresa. Il Davide fermano si reca in casa del Golia pesarese: osare si deve, sperare si può. Lo hanno ribadito stamane all’unisono, società e squadra della Asd Fermo Basket, nel corso di una conferenza stampa ad ampio raggio, che ha anche tenuto conto degli innegabili progressi che il sodalizio fermano ha fatto registrare in questi due anni. Non solo dal punto di vista della Prima Squadra (in 2 anni siamo già al secondo Play Off), ma anche e soprattutto in relazione alla crescita, numerica e qualitativa, dell’intero panorama del Settore Giovanile. Che dal 9 al 14 Luglio organizzerà la 12^ Edizione del Torneo Internazionale di MiniBasket.

“Il tempo dei bilanci deve ancora arrivare – ha esordito Marco Marinangeli, Presidente del sodalizio fermano – Ci attendono settimane decisive. Tre anni fa, quando siamo partiti raccogliendo la “folle” idea di Marco Marilungo e Maria Principini, la nostra realtà doveva comprendere il solo Settore Giovanile. Ed invece, con il tempo si sono aggiunte nuove forze. Genitori, innanzitutto, pronti a collaborare. Così, pian piano la Società si è allargata e strutturata. Con essa, è aumentato il numero dei tesserati del MiniBasket da 30 a 160 e la squadra di Serie D, nata da 2 anni, è già al 2° Play Off in altrettanti campionati disputati. Non è poco. E dopo aver superato Jesi, siamo alla 2^ fase, che vedrà protagonisti i nostri ragazzi da stasera a Fermignano, mentre gara 2 avrà luogo Mercoledì prossimo, 2 Maggio, alle 21 e 15 alla Palestra C.O.N.I. Invito la cittadinanza fermana a sostenerci”. A suonare la carica è capitan Daniele Venditti (ala): “In due anni abbiamo tagliato grandi traguardi. Il percorso, ora, ci mette di fronte ad un difficile ostacolo. Fermignano è favorita, ma noi ce la giocheremo. Poi faremo il punto della situazione”. Sulla stessa lunghezza d’onda Roberto Tortolini, pivot di lungo corso (50 anni e non sentirli). Uno che di situazioni di questo tipo ne ha vissute a bizzeffe: “I Play Off danno emozioni uniche, che si rinnovano sempre ed a prescindere dalle categorie. Stimolante affrontare questo forte avversario, con una squadra nelle quale ci troviamo tutti a meraviglia. Siamo astati a lungo secondi in classifica. Poi qualche gara così, un infortunio e ci siamo ritrovati quarti. Fermignano è avversario difficile, ma se passeremo avremo fatto qualcosa di molto importante”. Nessuno si tira indietro: “Siamo cosci della nostra forza – è la considerazione di Andrea Cingolani (Guardia/ala): sta solo a noi superare l’ostacolo rappresentato da un team che ha perso solo 2 gare. Ce la metteremo tutta”. “Osimo la pagina più brutta – ricorda il Play/Guardia Paolo Santini – ma abbiamo fatto tesoro di quegli errori e da lì siamo stati bravi a ripartire forte. Su questo baseremo gli sforzi di stasera, mercoledì e se ce ne sarà bisogno anche per gara 3”. Fiducia è l’altra parola chiave: “Finchè tra di noi ci sarà questa empatia – fa notare Mattia Cardarelli (Guardia/ala) – ogni risultato sarà possibile”. Per Riccardo Antinori (Play/Guardia): “Partiti da zero siamo alle semifinali Play Off. Avremo una carica aggiuntiva, ci serve essere al massimo per avere ragione di una squadra che in casa si è sempre fatta valere”. Chiusura delle dichiarazioni dei giocatori con Ousmane Ballo, maliano che non è mai potuto scendere in campo per motivi burocratici: “Questi ragazzi mi hanno fatto sempre sentire parte integrante di questo splendido gruppo. Tiferò come non mai, in attesa di scendere in campo al loro fianco e lottare sul parquet”. E Coach Marco Marilungo? Serafico, da ex giocatore di A2 ascolta, riflette e forse respira l’aria della grande impresa: “Società sempre vicina nel sostenerci in un percorso non facile. La voglio ringraziare, così come il preziosissimo assistente Tullio Valentini, i Dirigenti Paolo Pasqualini, Roberto Ilari e tutti gli altri. La gara di stasera è la fine di questo percorso e l’inizio di un altro. Siamo squadra strana: fuori casa abbiamo vinto solo con le “piccole”…adesso, per la legge dei grandi numeri…Ma al di là di ciò, c’è una grandissima soddisfazione per il cammino fatto da questa squadra, che annovera ben 8 fermani, ai quali abbiamo aggiunto quei 4/5 giocatori in grado di darci quel quid in più a livello qualitativo. Il Basket a Fermo non è lo sport principale, ma attraverso le imprese di questi ragazzi, oggi la nostra città è cestisticamente conosciuta e considerata anche fuori regione”.

 

IL SETTORE GIOVANILE ED IL 12° TORNEO INTERNAZIONALE DI MINIBASKET “CITTA’ DI FERMO”

Fiore all’occhiello della Asd Fermo è il Settore Giovanile. Che in così poco tempo e privilegiando la via delle collaborazioni con i sodalizi di città limitrofe, ha già centrato risultati più che lusinghieri: “L’Under 13 Femminile, le cosiddette “sgalosce” anch’esse allenate da Marco Marilungo, hanno conquistato la Coppa Marche con un turno di anticipo ha proseguito con un filo d’orgoglio il massimo dirigente fermano - E l’Under 15 Maschile di Coach Marco Pierini ha centrato l’interzona, entrando fra le 32 squadre migliori d’Italia”. “L’idea di “fondere” in un unico progetto di Settore Giovanile due realtà prima solamente rivali come la nostra società e la Virtus P.S. Giorgio – commenta lo stesso Pierini – ha portato a raggiungere importanti risultati. L’11, il 12 ed il 13 Maggio a Pontevecchio (PG) ci giocheremo l’Interzona con la Don Bosco Livorno, il Borgomanero e l’Aba Legnano. Ed ottimi risultati sono stati centrati anche dalla U14”. Ottimizzare la qualità dei vivai, attraverso la cooperazione con altri sodalizi, è dunque la parola d’ordine. Il tutto, avendo nel mirino l’immane impegno riconducibile all’organizzazione del Torneo Internazionale di Mini Basket “Città di Fermo”. Che giunto alla sua 12^ edizione si disputerà dal 9 al 14 Luglio prossimi: “Già tante le iscrizioni arrivate – fa notare Maria Principini, coach e deus ex machina dell’evento – Adesioni dall’ Italia, come è ovvio che sia, ma anche dalla Romania, dalla Polonia, dall’Ungheria, dal Libano e da altri stati ancora. Una manifestazione internazionale, necessita di un’organizzazione perfetta. C’è un gran lavoro da svolgere, fatto di logistica, di accoglienza e di collaborazione. A tal proposito, chiediamo al Comune di Fermo una ancora maggiore vicinanza, per un evento che innegabilmente favorisce la promozione territoriale”.    

 

cittadifermo

Le Sgalosce conquistano la Coppa Marche. Sconfitto il Taurus Jesi.

Le “Sgalosce” sbancano il “Pala Filonzi” di Jesi e vincono la Coppa Marche con una giornata di anticipo sulla fine del campionato. L’U13 femminile dell’ASD Basket Fermo batte per la quarta volta in questo campionato le coetanee del Taurus Jesi e si aggiudica il primo importante trofeo della stagione per il Basket Fermo.

La gara non ha avuto molte emozioni da trasmetterci tranne quella fondamentale dei minuti che scorrevano verso la conquista della partita e dell’obiettivo stagionale: le ragazze di Marco Marilungo sono state in vantaggio dall’inizio alla fine senza mai aver avuto paura di essere raggiunte dalle avversarie. Il terzo quarto ha visto un certo rilassamento tra le fila fermane ma senza spavento per il risultato. Da notare che sono andate a referto quasi tutte le sgalosce, compresa Diletta Olivieri che ha coronato il suo tredicesimo compleanno con il primo canestro in campionato. Tantissimi auguri.

La festa vera, però, l’avremo l’11 maggio, in occasione dell’ultima giornata di campionato che si giocherà proprio a Fermo. Le sgalosce affronteranno Matelica, seconda in classifica, ma questa volta le maceratesi non faranno paura perché i quattro punti che le distanziano sono sufficienti a far dormire sonni tranquilli e ad organizzare una grande festa sugli spalti.

Tabellino

Taurus Jesi – Basket Fermo 31 – 46 (7-17, 11-26, 25-34)

Jesi: Trinchera 5, Nocerino 4, Vignaroli, Gherardi, Clari 8, Cappelli 2, Salari (cap.) 8, Bezzeccheri 4. All.re Filippetti

Fermo: Peroli (cap.) 17, Brandani 2, Persiano 4, Riccioni 4, Grandoni 2, Valentini 15, Mennucci, Olivieri 2. All.re Marilungo

 

Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications